4 thoughts on “promesse

  1. Il Riformista

    Ma non è vero che i politici fanno promesse che non possono mantenere, loro le mantengono sempre per chi li sponsorizza. Per I restanti cittadini? Pazienza, lo ha detto anche il presidente Napolitano che i sacrifici li devono fare anche i poveri, ed allora il Paradiso per tutti, per i politici che mantengono le promesse e per i poveri per definizione.

  2. mariano guzzini

    … e a spendere una paccata di euro per la manifestazione di Milano. Perchè nessuno dice che quei costi potevano essere devoluti ai terremotati?
    La parata del 2 giugno è stata uno sperpero, e la vetrinona del pastore tedesco no?

    Speriamo solo che non sia stata fatta anche stavolta a spese della protezione civile, come in un recente passato.

    Ovviamente i cattolici hanno tutti il diritto di celebrarsi e di ribadire tra loro concetti banali e fuori da ogni pensiero contemporaneo. Secondo me ci guadagnerebbero se si celebrassero in forme francescane, senza mega palchi da star pop. Ma sono fatti loro.

    Le radici dell’Europa sono quelle di Voltaire e della rivoluzione francese. E, per completare il quadro, affondano pure nell’ironia del gramelot e dei clown. Anche di quelli che recitavano sui sagrati delle chiese. Speriamo tornino a farlo.

  3. maria pia fizzano

    E ti sembra poco?!?! Ne riparleremo a promessa mantenuta!! certo, ci toccherà aspettare un sacco di tempo…. 🙂

  4. mariano guzzini

    Ne riparleremo. Io comunque non posso avere la tentazione del figliol prodigo. Essendo divorziato.

    Che fortuna, ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *