i dati delle marche

by Amicus Plato
ucchielli
Lo stesso confronto del post precedente per le Marche. Stesse fonti e stesse avvertenze riguardo la composizione delle coalizioni.
Il PDL passa dai 342.500 voti del 2008 ai 162.500 del 2013 con una diminuzione del 17,5%. La Lega da 2,2 allo 0,69. La coalizione di cd nel complesso perde 167.000 voti e quasi il 20% dei voti (19,24).
Il PD passa da 405.000 voti a 257.000 con una dimunizione del 13,7%.
La coalizione di cs passa dal 45,93 al 31,05%, con una dimminuzione del 14,9% (l’IDV aveva preso il 4,5 nel 2008 mentre SEL prende il 2,98).
L’UDC aveva preso il 6,12% nel 2008, mentre raccoglie l’1,8%. Tenendo conto che Scelta civica prende l’8,43 e FLI lo 0,43, la coalizione di centro prende il 10,66 e l’area di centro cresce di 4 punti e mezzo.
La sinistra arcobaleno aveva raccolto il 3,02 nel 2008, mentre Rivoluzione civile di Ingroia (comprensiva di IDV e sinistra radicale) raccoglie il 2,13.
Il Movimento 5 stelle prende il 32,14%.
Si vede chiaramente che mentre il cd perde in maniera di poco superiore rispetto al dato nazionale, il cs perde sette punti in più rispetto al dato nazionale e corrispondentemente Grillo prende circa il 7% in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *