come funziona il porcellum

by Amicus Plato
numeri
Molti si chiedono come mai nelle Marche il Movimento5stelle abbia preso più voti alla Camera della coalizione di centrosinistra e ciò non ostante abbia preso 3 seggi, mentre il cs ne ha presi ben 9.
Questo dipende dal premio di maggioranza che viene assegnato a chi arriva primo su base nazionale e poi distribuito alle varie circoscrizioni. Questo premio nelle elezioni ultime è stato particolarmente rilevante: il cs ha preso meno del 30% dei voti, ma, essendo arrivato primo, ha ottenuto ben il 54% dei seggi, con un premio di circa il 24%. In sostanza ha quasi raddoppiato i seggi rispetto ai voti. Di conseguenza chi ha perso ha quasi dimezzato la sua rappresentanza rispetto ai voti. Con una legge proporzionale, il cs e il M5stelle avrebbero preso nelle Marche 5/6 seggi ciascuno; invece il cs ne ha presi 9 e Grillo 3.
Per quanto riguarda il Senato, molti si chiedono come mai la coalizione di centro abbia preso un seggio, esattamente come il M5stelle che ha preso quasi tre volte i suoi voti. Questo dipende dalla legge elettorale del Senato: questa assegna la maggioranza dei seggi (5 su 8, nel caso delle Marche) a chi arriva primo (il premio è su base regionale), in questo caso il cs. Gli altri tre seggi vengono assegnati ai perdenti, in questo modo: supponiamo che i tre perdenti abbiano preso rispettivamente 30, 20 e 10 voti; si sommano i voti (60), si dividono per 3 (il numero dei seggi da assegnare) e si ottiene il quoziente elettorale, pari a 20.
Poi si dividono i voti ottenuti per il quoziente: in questo caso, la divisione per i tre perdenti dà rispettivamente 1,5, 1, e 0,5. Due seggi vengono assegnati ai primi due e nessuno al terzo. Ma avanza un seggio che viene assegnato a chi ha il resto della divisione più alto. Si vede che la prima lista che ha ottenuto 30 voti ha lo stesso resto (0,5) della terza, che ha ottenuto 10 voti.
Ecco perchè il seggio della Merloni (Scelta civica) è scattato per pochi voti invece del secondo per la lista di Grillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *