roberto, da te non me lo aspettavo

by Amicus Plato

Vado al convegno dello SPI-CGIL su “I partiti ieri e oggi” e dopo le relazioni di Papini e Carboni, ascolto Roberto Ghiselli, segretario regionale della CGIL.

Dopo alcune interessanti considerazioni sul cambiamento del rapporto tra società, partiti e sindacati, parte con una filippica contro gli uomini soli al comando, che snobbano il confronto con le organizzazioni sociali.  › Leggi il seguito

shakespeare e le primarie

by Peggy

William Shakespeare fa il suo ingresso nelle primarie marchigiane del PD, anche se non sono, almeno finora, una tragedia. Parlando a Pesaro e riferendosi a Spacca, Marcolini ha parlato di “una pratica di infeudamento che ha fatto dei dirigenti regionali tanti Iago”.

Insomma, come Iago contro Cassio, i dirigenti fanno circolare accuse false per mettere in cattiva luce i colleghi presso Otello (Spacca). Senza curarsi di compromettere in questo modo anche persone vicinissime al presidente, come Desdemona. Un nido di vipere.  › Leggi il seguito

cronache delle primarie

by Amicus Plato

Secondo Carlo Carboni, l’altro ieri sul Corriere adriatico, Spacca è accentratore, mentre Marcolini è aperto al dialogo: basta sostituire l’uno con l’altro, sembra di capire, e in Regione tutto andrà a posto. Tesi cara agli alti burocrati regionali, che vogliono che niente cambi, salvo, se proprio necessario, il presidente.  › Leggi il seguito

ceriscioli ad ancona

by Amicus Plato

Luca Ceriscioli presenta la sua candidatura ad Ancona, nella Loggia dei mercanti. Meno gente che da Marcolini e un format più tradizionale. Le primarie saranno in salita nel capoluogo per lui, anche se  a presentarlo è il Sindaco della città, Valeria Mancinelli, che non fa mancare le critiche alla Regione, specie sulla questione del Salesi.

Il candidato spiega lo slogan Il sindaco delle Marche,  › Leggi il seguito

un sindaco per le marche?

by Amicus Plato

In attesa di sentire Luca Ceriscioli domenica ad Ancona quando presenterà la sua candidatura alle primarie, dico qualcosa sullo slogan usato dai suoi sostenitori Il sindaco delle Marche.

Ha una sua efficacia, anche perché potrebbe essere letto Un sindaco per le Marche: i sindaci, infatti, sono considerati più vicini ai cittadini e ai territori, rispetto ai presidenti di regione.   › Leggi il seguito

verso le primarie

by Amicus Plato

Avremo le primarie. Niente non è. Sei mesi persi per arrivare alla soluzione più logica. Un partito come il PD marchigiano, refrattario alla competizione, è costretto ad accettarla; anche se ancora non mancano gli omaggi al feticcio del candidato unitario.

Due candidati entrambi attendibili, nessuno dei quali, nel caso di sconfitta, ci farà correre il rischio di assistere al triste spettacolo proposto in questi giorni da Cofferati. Ci sono le condizioni per un buon dibattito e un’ampia partecipazione.  › Leggi il seguito