l’ordine delle cose

by A.L.

L’ordine delle cose di Andrea Segre è un film che merita di essere visto, perchè non segue il mainstream del cinema minimalista italiano – piccoli conflitti familari su sfondo freudiano, tipo Perfetti sconosciuti – ma affronta un grande problema politico che suscita conflitti moraii, come quello della migrazione dall’Africa all’Italia.  › Leggi il seguito

il nuovo istao

by Amicus Plato

La lectio magistralis di Romano Prodi che ha inaugurato l’anno accademico dell’ISTAO (Istituto superiore di studi economici Adriano Olivetti), seguita da un’affollata sala dell’auditorium della Mole ad Ancona, ha segnato l’avvio della nuova presidenza di Pietro Marcolini. Dando il segnale di un forte rilancio dell’istituto come centro di formazione e ricerca di livello nazionale.  › Leggi il seguito

arriva starbucks?

Pare che Starbucks abbia intenzione di sbarcare in Italia con la sua catena di caffetterie. E allora ripubblico il post della mia amica Peggy pubblicato nel 2007 quando per la prima volta si parlò di questa eventualità.

Arrivano anche in Italia le catene delle caffetterie – Nespresso, Illy, Bialetti – sull’onda di Starbucks? Beh, era ora, perchè, diciamocelo, il caffè da noi è cattivo in otto bar su dieci.  › Leggi il seguito

da leggere/ da non leggere

🙂 🙂 Don Carpenter, I venerdì da Enrico’s, Frassinelli

🙂 🙂 Hervé La Corre, Dopo la guerra, Edizioni  e/o

🙂 🙂 🙂  Pier Vittorio Tondelli, Rimini, Bompiani (1985, ristampa)

🙂  Giorgio Fontana, Morte di un uomo felice, Sellerio

🙂 Sandro Veronesi, Non dirlo. Il vangelo di Marco, Bompiani

🙂 🙂 Romolo Bugaro, Effetto domino, Einaudi

🙂 Antonio Manzini, Era di maggio, Sellerio

🙂 🙂 David Leavitt, I due hotel Francfort, Mondadori

🙂 🙂 Annie Ernaux, Gli anni, L’orma editore

🙂 🙂  🙂 Allen Garganus, Anche le sante hanno una madre, Playground

🙂  John Grisham, Il  segreto di Gray mountain, Mondadori

🙂 🙂  Massimo Carlotto, La banda degli amanti, Edizioni e/o

🙂 🙂 🙂 Henry James, Indignazione, Fazi editore

🙁 Letizia Muratori, Animali domestici, Adelphi

🙁 Paula Hawkins, La ragazza del treno, Piemme

🙁 Massimo Zamboni, L’eco di uno sparo, Einaudi

🙁 Stefano Petrocchi, La polveriera, Mondadori

🙂 🙂  Martin Amis, La zona di interesse, Einaudi

🙁 David Bezmozgis, I traditori, Guanda

🙂 🙂 🙂 Paolo Maurensig, Teoria delle ombre, Adelphi

 

una biennale aperta al mondo

by Vittorio Salmoni

È stata aperta al pubblico il 9 maggio e durerà fino al 22 novembre 2015 la 56° Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo “All the World’s Futures”, diretta da Okwui Enwerzor.

La mostra è sostenuta da 89 partecipazioni nazionali nei Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia, tra cui per la prima volta: Grenada, Mauritius, Mongolia, Repubblica del Mozambico, Repubblica delle Seychelles.  › Leggi il seguito

shakespeare e le primarie

by Peggy

William Shakespeare fa il suo ingresso nelle primarie marchigiane del PD, anche se non sono, almeno finora, una tragedia. Parlando a Pesaro e riferendosi a Spacca, Marcolini ha parlato di “una pratica di infeudamento che ha fatto dei dirigenti regionali tanti Iago”.

Insomma, come Iago contro Cassio, i dirigenti fanno circolare accuse false per mettere in cattiva luce i colleghi presso Otello (Spacca). Senza curarsi di compromettere in questo modo anche persone vicinissime al presidente, come Desdemona. Un nido di vipere.  › Leggi il seguito