un posto per due

by Amicus Plato
sumo
I due non si amano, anzi non si possono soffrire: per Bugaro, Ciccioli è un postfascista, residuato della prima Repubblica, per Ciccioli, Bugaro è un fighetto che ha avuto la pappa fatta invece di fare la gavetta attaccando manifesti (come avrebbe detto Cossiga).
Costretti a stare insieme, dapprima nella Casa delle libertà, poi addirittura nello stesso partito, alternano litigi e false riappacificazioni. LEGGI IL SEGUITO

manifesti e slogan

by Peggy
FRONTE POPOLARE
Comincia la campagna elettorale per le regionali e già le vie, i viadotti e i parcheggi delle nostre città sono invasi dai poster dei candidati.
Quello di Spacca è molto ben fatto: colori autunnali ma rassicuranti, il candidato si sporge sorridendo come da un sipario. Sembra il vicino di casa che passa a salutare e se l’inquadratura fosse intera non ci sorprenderemmo di vedergli in mano un mazzo di fiori o un vassoio di castagnole. Se fosse Berlusconi, farebbe cucù. leggi il seguito

politiche, europee, comunali

by Amicus Plato
ancona
Proviamo a fare un confronto dei dati di Ancona tra politiche dello scorso anno, elezioni europee ed elezioni comunali. Premettendo che i dati delle comunali sono relativi a 87 sezioni su 100.
Cominciamo a destra. Qua non è cambiato granchè: infatti il PDL ha preso lo scorso anno il 30,8, alle europee il 31,9 e alle comunali (contando entrambe le liste Bugaro) il 31,5. leggi il seguito

più auto per tutti

by Emilio D’Alessio
piazza cavour
Leggendo i giornali il vero oggetto del contendere della campagna elettorale per il sindaco di Ancona sembra uno solo: il senso di Corso Stamira. Tutti i candidati, senza dati alla mano ma dotati di incrollabili certezze, hanno la loro ricetta. Chi lo vuole così com’è, chi addirittura a doppio senso, chi come una volta. In realtà le alternative non ci sono, perché la chiusura al traffico di Corso Garibaldi obbliga ad usare la galleria San Martino in entrata e Corso Stamira in uscita dal centro. leggi il seguito

si volta pagina

by Amicus Plato
candidati
No, non alludo al manifesto elettorale di Giacomo Bugaro, candidato del PDL a Sindaco di Ancona, che lo mostra mentre si rimbocca le maniche: per lavorare o per menare? Mi riferisco alla nuova fase della campagna elettorale che si apre con la definizione delle alleanze e delle liste.
Ieri, atto finale delle primarie del PD: in un’affollata assemblea dei propri sostenitori, Stefania Benatti e Pierfrancesco Benadduci hanno assicurato a Fiorello Gramillano, vincitore delle primarie, il loro appoggio. leggi il seguito

blocchi di partenza

by Amicus Plato
partenza
Previsioni sul voto anconetano sono premature. Si può però fissare qualche paletto, cercando di capire come si trovano i contendenti ai blocchi di partenza. Il punto di riferimento è il voto nelle elezioni politiche dello scorso anno. La coalizione PDL-Lega prese il 31,9, mentre quella PD-IDV il 51. Le liste di estrema sinistra presero circa il 5% e quelle di estrema destra il 3,5. L’UDC ottenne il 5%. Quasi venti punti di distanza, in condizioni normali un vantaggio incolmabile. Ma diversi fattori modificheranno questo dato iniziale. leggi il seguito

brainstorming

by Amicus Plato
brainstorming
Chiacchierata informale ieri sera da Antelitteram sulle primarie e dopo. Niente relazioni nè conclusioni, ma neanche anarchia. Butto lì temi e interrogativi e la discussione si sviluppa. Al termine, ciascuno trarrà i suoi frutti dallo scambio di opinioni. Per cui, questa breve sintesi impegna solo me stesso.
Tutti, a prescindere dal candidato votato, sono per il sostegno e la cooperazione con il candidato vincente. Si auspica che scelga i suoi collaboratori senza guardare ad appartenenze, non per motivi di equilibrio politico, ma per dotarsi delle migliori competenze e collaborazioni disponibili: leggi il seguito

diario elettorale 3/4

by Amicus Plato
sumo
La destra vota Galeazzi, o almeno un parte di essa, cioè molti elettori di AN. Alla faccia della fusione tra Forza Italia e AN e della nascita del nuovo PDL, la conflittualità tra Ciccioli e Bugaro è talmente forte che molti elettori di AN hanno già deciso di votare Galeazzi nel primo turno delle elezioni amministrative.
I vertici del PDL sono intervenuti per bloccare la candidatura di Ciccioli e imporre quella di Bugaro, sostenuta dal Ministro Scajola, che l’ha raccomandata a Berlusconi, ma al tempo stesso sono anche intervenuti per mettere d’accordo i due, per cui Ciccioli sarà capolista. leggi il seguito

diario elettorale 2/4

by Amicus Plato
trio
Ma è vero che i candidati del PD hanno tutti lo stesso programma? Beh, non sarebbe neanche una grande sorpresa visto che fanno parte dello stesso partito. E poi, le questioni che il Corriere Adriatico ha posto – tipo, l’esproprio del Metropolitan o il parcheggio sotto Piazza Cavour – erano state già da tempo dibattute e alcune soluzioni scartate, salvo essere adesso riesumate da Bugaro, a corto di idee. E anche sugli slogan generici, del tipo Ancona “porta d’oriente”, è difficile suscitare contrasti, visto che in sostanza non dicono niente. I nodi interessanti sono altri e non facili da sciogliere. leggi il seguito

new entry ad ancona

by Amicus Plato
blocchi
Forse sarà Giacomo Bugaro, consigliere regionale e coordinatore provinciale di Forza Italia, il candidato del PDL a sindaco di Ancona.
Dichiara di essere sorpreso e frastornato per la sua candidatura. Noi più di lui: come si fa ad essere sorpresi della propria candidatura? La candidatura uno la decide e quindi non può esserne sorpreso. Oppure la decide un organo di partito, sempre che ci sia la sua disponibiità. Ma la sua disponibilità fino a ieri non c’era. E allora? Quello che non si dice ma che traspare è che la candidatura la decidono in alto loco – vale a dire Berlusconi – e poi gliela comunicano. leggi i seguito