resa dei conti

by Amicus Plato
BUONO
Giornate campali oggi e domani per il PD anconetano. Oggi riunioni di corrente, organizzate dai due consiglieri regionali, Luchetti e Busilacchi, e domani assemblea cittadina. Le riunioni di corrente adunano la maggior parte dei membri dell’assemblea: coincidono solo in parte con gli schieramenti congressuali (Bersani – Franceschini) per varie interferenze e sovrapposizioni che risalgono agli schierameti per le primarie dell’anno scorso (Gramillano, Benatti, Benadduci).
All’ordine del giorno la situazione politica anconetana, leggi il seguito

politiche, europee, comunali

by Amicus Plato
ancona
Proviamo a fare un confronto dei dati di Ancona tra politiche dello scorso anno, elezioni europee ed elezioni comunali. Premettendo che i dati delle comunali sono relativi a 87 sezioni su 100.
Cominciamo a destra. Qua non è cambiato granchè: infatti il PDL ha preso lo scorso anno il 30,8, alle europee il 31,9 e alle comunali (contando entrambe le liste Bugaro) il 31,5. leggi il seguito

diario elettorale 3/6

by Amicus Plato
urna
BERSANI
Bersani ieri ad Ancona spiega la strategia comunicativa del Governo sulla crisi: a Luglio 2008 la crisi non c’era (ma come, Tremonti non aveva previsto tutto?), per cui il Governo detassa gli straordinari. A settembre, c’è la crisi ma è solo finanziaria; a Novembre la crisi è psicologica, basta continuare a spendere e scomparirà; a Dicembre, la crisi c’è, tocca anche l’economia reale, ma l’Italia sta meglio degli altri paesi. Oggi, la crisi è alle spalle, perchè ci sono segnali di ripresa. leggi il seguito

chi vota duca aiuta galeazzi

by Amicus Plato
swanson
Duca e Galeazzi, come dire cane e gatto. Anche se facevano parte dello stesso partito, si sono sempre combattuti. E ora che se ne sono andati entrambi continuano, E domani forse in Consiglio comunale, ancora. Eppure, il 6 e 7 giugno, chi vota Duca aiuta Galeazzi. So che questa affermazione non piacerà ai sostenitori di Duca, ma la matematica (politica) non è un’opinione. leggi il seguito

si volta pagina

by Amicus Plato
candidati
No, non alludo al manifesto elettorale di Giacomo Bugaro, candidato del PDL a Sindaco di Ancona, che lo mostra mentre si rimbocca le maniche: per lavorare o per menare? Mi riferisco alla nuova fase della campagna elettorale che si apre con la definizione delle alleanze e delle liste.
Ieri, atto finale delle primarie del PD: in un’affollata assemblea dei propri sostenitori, Stefania Benatti e Pierfrancesco Benadduci hanno assicurato a Fiorello Gramillano, vincitore delle primarie, il loro appoggio. leggi il seguito

blocchi di partenza

by Amicus Plato
partenza
Previsioni sul voto anconetano sono premature. Si può però fissare qualche paletto, cercando di capire come si trovano i contendenti ai blocchi di partenza. Il punto di riferimento è il voto nelle elezioni politiche dello scorso anno. La coalizione PDL-Lega prese il 31,9, mentre quella PD-IDV il 51. Le liste di estrema sinistra presero circa il 5% e quelle di estrema destra il 3,5. L’UDC ottenne il 5%. Quasi venti punti di distanza, in condizioni normali un vantaggio incolmabile. Ma diversi fattori modificheranno questo dato iniziale. leggi il seguito

brainstorming

by Amicus Plato
brainstorming
Chiacchierata informale ieri sera da Antelitteram sulle primarie e dopo. Niente relazioni nè conclusioni, ma neanche anarchia. Butto lì temi e interrogativi e la discussione si sviluppa. Al termine, ciascuno trarrà i suoi frutti dallo scambio di opinioni. Per cui, questa breve sintesi impegna solo me stesso.
Tutti, a prescindere dal candidato votato, sono per il sostegno e la cooperazione con il candidato vincente. Si auspica che scelga i suoi collaboratori senza guardare ad appartenenze, non per motivi di equilibrio politico, ma per dotarsi delle migliori competenze e collaborazioni disponibili: leggi il seguito

diario elettorale 6/4

by Amicus Plato
gramillano
Il 45% per Gramillano, il 34% per Benatti e il 21% per Benadduci. Rallegramenti al vincitore, ma anche agli altri che hanno dato vita ad una competizione vivace e sostanzialmente corretta. Cinquemila votanti, 2000 in meno rispetto alle primarie del 14 ottobre 2007 che elessero Veltroni. Allora, l’entusiasmo per la fondazione del PD era grande. Ora, in compenso, ha tirato la competizione tra i candidati: leggi il seguito

diario elettorale 31/3

by Amicus Plato
diario
Va dato atto a Stefania Benatti, nella conferenza stampa che è riportata oggi sulla stampa, di non essersi proposta come la campionessa della lotta agli “apparati” o all’establishment come alcuni suoi sostenitori vogliono presentarla. Sarebbe stato abbastanza curioso proprio il giorno in cui il Corriere Adriatico dice che la candidata avrebbe l’appoggio del Presidente della Giunta regionale Spacca, cioè il massimo esponente dell’establishment politico regionale. leggi il seguito

diario elettorale 25/3

by Amicus Plato
diario
Così come sono convinto che Fabio Sturani non si facesse corrompere, sono altrettanto convinto che Renato Galeazzi non abbia concusso nessuno. Il procuratore Dragotto ha corretto il compito della Procura di Ancona molto severamente (d’altra parte, lo fa continuamente nel suo blog, in cui mette in luce quelli che per lui sono gli svarioni dei colleghi), sovrapponendo la sua interpretazione dei fatti a quella della Procura di Ancona.
Con un’altra piuttosto fantasiosa, secondo la quale Galeazzi avrebbe concusso Montanari per procurare vantaggi al suo “delfino” Sturani, in modo da garantire la continuità dell’indirizzo politico dell’amministrazione comunale che lui stava per lasciare. leggi il seguito