che aria tira nel pd

by Amicus Plato
orchestra
Si moltiplicano le riunioni di varie componenti, vecchie e nuove. Sembra di essere alla vigilia di un congresso. I bersaniani si convocano per reagire agli “attacchi” alla segreteria, Renzi convoca i “rottamatori” a Firenze, Serracchiani e Civati altri “giovani” a Bologna. Ma anche Fassina e Orlando, che fanno parte della segreteria Bersani, e Zingaretti organizzano un incontro a L’Aquila. E l’immarcescibile Bindi convoca i suoi a Chianciano.
A Roma si è riunito il Modem di Veltroni. leggi il seguito

la deriva minoritaria

by Amicus Plato
veltroni, bersani
Assemblea nazionale del Modem a Roma. Al centro del dibattito il rischio che il PD prenda una “deriva minoritaria”: i sondaggi lo dànno al 24%, dieci punti in meno del risultato delle politiche del 2008, ma il suo elettorato poteziale è al 42, spiega in videoconferenza Renato Mannheimer. Un 42% che per Veltroni è ben rappresentato dagli spettatori di “Vieni via con me”. Ma non è solo un problema di numeri: il fatto è che il PD fa una politica da forza minoritaria e quindi i sondaggi gli dànno i voti che merita.
Certo, non è facile conquistare il centro della scena e imporre agli altri di fare i conti con le proprie idee e proposte, ma ci sta davvero provando? leggi il seguito

mrs. pesc e il pd

dal nostro corrispondente da Bruxelles
ashton
La bocciatura di Massimo D’Alema a Ministro degli esteri della UE riapre il dibattito sulla collocazione dei parlamentari europei del PD nel gruppo dei socialisti e dei democratici (ASDE). Intervengono Fioroni, Bianco, Gentiloni; Linda Lanzillotta utilizza la vicenda per giustificare la sua fuoriuscita del PD.
Ieri il vicecapogruppo dell’ASDE Gianluca Susta ha dichiarato che “il PD paga l’ambiguità sulla questione europea che lo hanno accompagnato fin dalla nascita” leggi il seguito