governo, sindacati, parlamento, elezioni

by il nostro corrispondente dal Transatlantico
trentin
“Nessuno ha potere di veto”, dicono Monti e Fornero, “cercare il massimo consenso”, dice Napolitano. Sono due modi diversi di dire che l’unanimità è desiderabile, ma non obbligatoria.
La concertazione segna momenti cruciali della nostra storia. Nel 1983, sul decreto sulla scala mobile, la concertazione tra il Governo Craxi e i sindacati ci fu, ma Berlinguer impose a Lama di non firmare: allora era il PCI che riteneva, tramite il controllo della CGIL, di avere l’ultima parola in materia di lavoro. Ma fu sconfitto: leggi il seguito