un punto fermo

by Amicus Plato
strada sbarrata
Si poteva pensare che, finito anticipatamente il mandato di Gramillano come sindaco di Ancona, il Pd avrebbe attraversato un periodo di confusione. Favorito dalle procedure per la scelta del nuovo candidato: elaborazione di programmi, formazione della coalizione, regole per le primarie e, nel frattempo, riunioni di gruppi e correnti.
Non è andata così leggi il seguito

cultura/economia/territorio

by Amicus Plato
tate
Si torna a parlare della seconda gamba dello sviluppo regionale, quello della cultura e del “settore creativo”. Le idee non sono ancora del tutto chiare, ma è importante che il tema sia posto e se ne discuta. E’ successo ieri alla presentazione del libro a cura di Pesaresi, Pettenati e Salmoni “Territori creativi”, ed. ISTAO/Il lavoro editoriale, frutto di una fortunata serie di seminari promossi dalla Provincia di Ancona. Ne hanno discusso, insiema agli autori, Pietro Marcolini e Marco Pacetti, come dire due dei possibili candidati alla presidenza della Regione nel 2015. leggi il seguito

quando si dice la sfiga

by Amicus Plato
help
Non bastavano le varie sfighe che hanno colpito il Sindaco di Ancona e il segretario del PD nell’ultimo anno, ora ci si è messo anche un incendio a creare imbarazzo e incazzature nel PD. Mentre era in corso una cena “segreta” – ma, incendio o non incendio, come si fa a tenere segreta una riuinione di alcune decine di persone? – tra un gruppo di esponenti del partito all’Hotel La Fonte di Portonovo, un incendio fuori dell’albergo ha fatto accorrere vigili del fuoco e giornalisti e ha svelato il segreto. leggi il seguito

pomp and circumstance

by Barone Dorico
pomp and
Al suono di “Pomp and circumstance”, la marcia trionfale di Edward Elgar, entrano nell’aula magna i professori vestiti delle loro toghe nere con rever dei colori di ciascuna facoltà. Poi, tutti in piedi si ascolta l’Inno di Mameli e infine prende la parola il Magnifico Rettore Pacetti che sferra un lungo e forte attacco alla riforma del Ministro Gelmini. E’ la cerimonia dell’inaugurazione dell’Anno accademico dell’Università di Ancona. leggi il seguito

un magnifico ricambio

by Amicus Plato
alessandrini
Lo avevano sondato anche per la candidatura a Sindaco di Ancona, ma si era tirato indietro dicendo che si voleva candidare sì, ma a rettore. Di nuovo, per la quinta volta, dopo essere stato per due mandati anche pro-rettore con ampia delega di potere: Marco Pacetti, magnifico rettore dell’Università di Ancona, che ha inopinatamente ribattezzato Università politecnica delle Marche, è ormai un ‘istituzione. Da 18 anni al vertice dell’ateneo anconetano. E ci riprova.
Ma questa volta non sarà senza avversari: scenderà in campo in competizione con lui Pietro Alessandrini, professore di Economia monetaria internazionale nella Facoltà di Economia, uno degli allievi prediletti del maestro di cui la facoltà porta il nome, Giorgio Fuà. leggi il seguito

un magnifico futuro

by Barone Dorico
pacetti
Qualcuno dice che vuole imitare Carlo Bo, che fu rettore dell’Università di Urbino per più di 50 anni. Ma lo dice a mezza bocca, perché criticare il Magnifico Rettore dell’Università di Ancona Marco Pacetti non è facile. Dopo 4 mandati e 2 da prorettore conosce l’università come le sue tasche e ha costruito una solida trama di alleanze con dipartimenti e docenti attraverso la manovra di concorsi e finanziamenti. Sempre preparatissimo su leggi e circolari ministeriali, è quasi imbattibile nelle riunioni del Senato accademico. leggi il seguito