un futuro che sembra il passato

by Amicus Plato
marche 2020
Marche 2020 era il titolo di un progetto di ricerca che la Giunta regionale affidò al prof. Alessandrini per studiare gli scenari futuri. Ma i tempi si sono allungati e il 2020 è un orizzonte troppo vicino; così il progetto è stato ribattezzato Marche+20 e l’orizzonte proiettato al 2034, venti anni dopo la presumibile presentazione del rapporto.
Il titolo originario è stato fatto proprio dal gruppo consiliare del Presidente Spacca, leggi il seguito

segreti del voto segreto

by Amicus Plato
verdone
Diceva il presidente americano Johnson che Gerald Ford, che gli sarebbe succeduto dieci anni dopo, non sapeva fare due cose insieme: camminare e masticare il chewing gum.
Una cosa del genere potrebbe essere detta del gruppo PD e della maggioranza di centrosinistra in Consiglio regionale. Chiamati a scegliere tre delegati marchigiani – secondo la prassi, due di maggioranza e uno di minoranza, secondo il Regolamento con voto limitato ad uno – all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, si sono incartati. leggi il seguito

quante province nelle marche?

by Amicus Plato
forbici
Quante province nelle Marche? Il Governo dice tre, ma il Consiglio regionale può proporre una cosa diversa purché siano rispettati i parametri (popolazione, territorio). Deve pronunciarsi entro ottobre su una proposta del CAL (Consiglio delle autonomie locali, uno degli organismi che hanno inutilmente complicato l’assetto istituzionale) ed eventualmente della Giunta. leggi il seguito

solazzi il rivoluzionario

by Amicus Plato
solazzi
Il Presidente del Consiglio regionale Solazzi presenta una proposta di riforma elettorale per le Marche. Già il fatto in sè sorprende: di solito un presidente presenta una legge di questa importanza se è il frutto di qualche accordo generale o bipartisan. Altrettanto inusuale è che il suo partito non ne sappia niente; e certo non ne sarà contento, per il metodo indìvidualistico e soprattutto per il contenuto: infatti la legge, se mai sarà approvata, avrebbe l’effetto di ridimensionare il ruolo dei partiti. Lo stesso Solazzi lo spiega nella relazione che accompagna la proposta: LEGGI IL SEGUITO

il modem ad ancona

by Amicus Plato
modem
Il Modem, Movimento democratico, fondato da 75 parlamentari del PD, si è presentato ieri ad Ancona. Alla presidenza Maria Paola Merloni, Beppe Fioroni, Vittoriano Solazzi, Giorgio Tonini.
Sala affollata, nessun rappresentante degli organi provinciali e regionali del partito; a segnalare con l’assenza l’avversione della maggioranza bersaniana. Quasi tutti i presenti di area ex popolari: un limite, perchè il movimento (non una corrente, viene ribadito) sembra assai poco trasversale. LEGGI IL SEGUITO

dipende dai punti di vista

by Amicus Plato
reltivismo
Le consultazioni per le candidature del PD alle elezioni regionali sono state un successo o un fallimento? Dipende dai punti di vista. Uno spettatore comune direbbe un fallimento. Non si hanno nemmeno dati attendibili complessivi sulla partecipazione, ma sicuramente è stata almeno dieci volte inferiore a quella delle ultime primarie per la scelta dei segretari nazionale e regionale. Deprimente. leggi il seguito

per un bilancio della legislatura regionale: la cultura

by Cecco d’Ascoli
licini
Durante il secondo mandato di D’Ambrosio il bilancio della cultura fu dimezzato e il settore rimase senza assessore. Nel primo mandato di Spacca, il bilancio è rimasto quello che era e si sono succeduti tre assessori: Solari, che è passato senza lasciare traccia, Minardi e poi Solazzi, che si occupa prevalentemente di turismo. Basta questo per dire l’attenzione e l’importanza che la Regione ha dato al settore, leggi il seguito

candidature

by Amicus Plato
albanese
Con la “discesa in campo” di Gianni Venturi, segretario regionale della CGIL, la competizione per le candidature alla Regione è partita alla luce del sole. Alla CGIL dicono che la cosa era prevista, anche perchè le elezioni coincidono con la fine del mandato, non rinnovabile, di Venturi. Ma il cammino della sua candidatura non sarà comodo. Difficile, innanzitutto, che in un momento di congresso nazionale del sindacato, gli possa arrivare una spinta, più o meno ufficiale, da parte della segreteria nazionale della CGIL. L’altro handicap, più banale, ma non per questo meno grave, consiste nel fatto che Venturi viene da Fano ma vive a Chiaravalle: leggi il seguito

il rimpasto

by Amicus Plato
rumor
Dopo avere sostituito Agostini e Minardi con Donati e Solazzi, a Spacca era rimasto un pezzo per chiudere il puzzle, quello del Partito socialista, che, diviso tra Rocchi, consigliere regionale, e Seri, segretario regionale, non era in grado di esprimere una proposta per la carica di assessore. Ora il problema sembra risolto: nel PSI si sono messi d’accordo, Rocchi entrerà in Giunta e in cambio si dimetterà da consigliere comunale di Ancona e si impegna a non ricandidarsi alle prossime regionali. leggi il seguito