c’era una volta un laboratorio

by Amicus Plato
laboratorio
Le elezioni amministrative della prossima primavera dovevano essere l’occasione per consolidare e diffondere il Laboratorio Marche, dopo l’accordo per la Regione del 2010 e quello per la Provincia di Macerata dello scorso anno.
In particolare nella provincia di Ancona, dove si doveva votare per la Provincia e si vota a Jesi e a Fabriano. Aggiungete il voto a Civitanova e i tentativi di accordo per risolvere la crisi anconetana e si vede che il laboratorio si sarebbe dovuto estendere a macchia d’olio. leggi il seguito

proprio nel mio cortile?

by Amicus Plato
nimby
Sulla questione del rigassificatore il Presidente Spacca rischia la prima seria incrinatura di immagine e di consenso.
Per quanto la stampa gli dia una mano, arrivando al punto di minimizzare la manifestazione anconetana di sabato scorso, il tam tam via rete e per canali informali è diffuso e si collega con l’aperta contrarietà delle amministrazioni locali e dei comitati.
La critica non riguarda solo le questioni di merito, su cui è legittimo avere posizioni diverse, quanto il modo in cui l’ha trattata. leggi il seguito

riflettore su macerata

by Amicus Plato
pettinari bersani
Si vota domenica prossima in molti comuni marchgiani, ma il riflettore è puntato sulle elezioni provinciali a Macerata. Qui si giocano il valore emblematico e la diffusione del Laboratorio Marche, messo in piedi lo scorso anno da PD, IDV e UDC al momento delka ricandidatura di Spacca a presidente della Regione.
Se l’alleanza vince a Macerata, diventerà punto di riferimento obbligato, ad esempio per le elezioni provinciali ad Ancona il prossimo anno e per altre realtà: leggi il seguito

spacca non è piaciuto al pd

by Amicus Plato
re sole
Comunque, l’uscita di Spacca contro Gramillano non è piaciuta ai vertici del PD. Il segretario comunale Perilli è andato a rassicurare il Governatore, ma l’insoddisfazione si coglie tra le righe della dichiarazione di Ucchielli, che invita ad una maggiore responsabilità chi ha ruoli politici. Non si fanno nomi, ma proprio per questo è evidente che la nota si riferisce anche, anzi soprattutto, a Spacca. leggi il seguito

il puf

by Amicus Plato
caf
Venti anni fa c’era il CAF, dalle iniziali di Craxi, Andreotti e Forlani. Pilotava la barca della Prima Repubblica finchè non si schiantò sugli scogli di Tangentopoli e della crisi finanziaria dei primi anni Novanta.
Ora nelle Marche si può dire che esista il PUF, dalle iniziali di Pettinari (segretario regionale UDC), Ucchielli (segretario regionale PD) e Favia (coordinatore regionale IDV). Con la differenza che mentre del CAF faceva parte il Capo del Governo dell’epoca Andreotti, del PUF non fa parte Spacca.
Differenza non da poco, LEGGI IL SEGUITO

la zappa sui piedi

by Amicus Plato
body building
Arriva una nuova classifica delle regioni italiane, la classifica sociale del Sole 24 ore. Le Marche si posizionano al quarto posto insieme ad altre tre regioni (Liguria, Trentino Alto Adige e Emilia Romagna) e dietro al Lazio (che è prima, figuriamoci!) e a Lombardia e Veneto, che sono seconde.
Partono subito le autoglorificazioni: di Spacca innanzitutto che si prende il merito, e di Ucchielli che propone il modello del centro Italia per la ripresa economica. Ma un’analisi obiettiva e critica della classifica nessuno la fa; e potete stare sicuri che se le Marche fossero risultate nella parte bassa non ci sarebbe stata alcuna dichiarazione.
Vediamo allora. leggi il seguito

la consolle

by Amicus Plato
regia
Palmiro Ucchielli alla consolle. Così dice lui, gli piace fare il regista, non l’attore: ma il suo film è appena cominiciato, il bello deve venire.
Finora, è stata girata la scena dell’alleanza PD-IDV-UDC e della rottura con la sinistra radicale, poi quella della vittoria. Vittoria scontata, il problema era solo l’entità del distacco: perchè la nuova alleanza potesse perdere, l’UDC avrebbe dovuto cedere più della metà dei suoi voti al PDL e la coalizione RC- PDCI- SEL avrebbe dovuto raddoppiare i suoi voti a scapito del PD. Una catastrofe impossibile. LEGGI IL SEGUITO

29 marzo

by Amicus Plato
uovo di pasqua
Dunque si vota, e anche nel Lazio, domenica e lunedì prossimi. Sono elezioni regionali, ma come sempre il loro risultato verrà letto come test nazionale, per rispondere a diversi interrogativi.
Il primo è quello sul declino di Berlusconi. Dipenderà da quante regioni prenderà il centrosinistra e quante il centrodestra. Man mano che le elezioni si avvicinavano, Berlusconi ridimensionava le aspettative e abbassava l’asticella: visto che parte da 11 a 2 per il centrosinistra, ora i suoi mettono le mani avanti e dicono che qualsiasi risultato superiore sarà un successo. In realtà, LEGGI IL SEGUITO

il nuovo conio

by Amicus Plato
falcee martello
Siamo arrivati all’epilogo. Stasera nuova riunione del centrosinistra e tra qualche giono si saprà se la coalizione che si candida a governare le Marche per altri cinque anni con Spacca sarà “di nuovo conio” o batterà la vecchia bandiera.
Ucchielli continua a giocare su due tavoli e disfa da una parte quello che tesse dall’altra. leggi il seguito

geometria variabile

by Amicus Plato
tre carte
La Conferenza economica del PD della provincia di Ancona non ha detto molto di nuovo sulla situazione economica della provincia e soprattutto sulla “exit strategy” dalla crisi, malgrado che così si intitolasse.
In compenso, ha offerto a Palmiro Ucchielli l’occasione per un breve intervento politico conclusivo in cui, tra un proverbio e l’altro, ha detto due cose. leggi il seguito